La storia della tenuta

 

La tenuta faceva parte dell’antica tenuta feudale ecclesiastica di Renna risalente al 12 ° secolo, ed era una vecchia casa rurale araba (Rendet gebuni), una sorta di eremo e fortezza fortificata che domina il mare che funge da bastione difensivo contro le incursioni dei pirati barbareschi che operano sotto l’ammiraglia turca la loro attività di pirateria nel Mediterraneo. I Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni, di stanza nella vicina isola di Malta, usarono la struttura del Convento nella prima metà del XVI secolo. Recenti restauri hanno rivelato il loro passaggio attraverso questo luogo.

Nel XVIII secolo l’Eremo fu acquisito dai Nifosì, una ricca famiglia di proprietari terrieri dell’altopiano. L’attuale erede, Vincenza Jolanda Nifosì, ha deciso di restaurarlo, e in questo modo continuando con la tradizione di famiglia aprendo la tenuta come destinazione rurale e gestendola personalmente come splendido hotel a 5 stelle a Ragusa.

Antiquarium

 

L’Eremo della Giubiliana è probabilmente l’unico hotel che ha un sito archeologico.

È una piccola necropoli risalente al V e III secolo a.C., situata nella parte settentrionale del parco.

La presenza della necropoli, con una vecchia stanza di servizio di età tardo imperiale e resti di mura bizantine, mostra la durata costante nel sito di una fattoria siciliano-greca e successivamente anche di una fattoria fortificata risalente all’età antica e bizantina.

Gli scavi di Sovrintendente BB.CC.AA. nel 1978 hanno messo in luce molte cose provengono da materiali di morte della necropoli come ceramiche siciliane di “Licodia-Eubea”, materiali di vetro e gioielli in bronzo del II e III secolo A.C. e molti altri materiali ceramici.

Oggi tutta l’area è diventata il vero parco archeologico e il materiale di scoperta è esposto nel nostro “Antiquarium” (prossima apertura giugno 2008) verrà mostrato agli ospiti che desiderano ampliare le loro conoscenze sulla storia affascinante della nostra zona che è ricca di campi culturali siciliani orientali.

The landowner

 

Eremo della Giubiliana
28 ottobre 1997

Quando mio figlio mi ha chiesto di aprire l’Eremo agli ospiti, ha cercato di convincermi dicendo che la nostra famiglia aveva sempre accolto i loro ospiti lì. Ho obiettato che tutte le persone che erano state accolte nella privacy del nostro Eremo erano anche nostri amici.

La risposta fu che, una volta arrivati all’Eremo, i nostri ospiti sarebbero diventati nostri amici.

Ora che l’Eremo ha avuto un successo inaspettato, devo ammettere che aveva ragione …